Dassler contro Dassler

Da quasi 70 anni la rivalità fra i fratelli bavaresi Dassler infiamma i rapporti fra due delle aziende più famose dello sportswear, ADIDAS e PUMA fondate rispettivamente da Adolf  “Adi” Dassler e Rudolf “Rudi” Dassler.

I due fratelli, un tempo partner nell’azienda di famiglia la Gebrüder Dassler Schuhfabrik, si divisero dopo la seconda guerra mondiale, e da allora le due aziende portano avanti una guerra fatta di colpi bassi e patti di non belligeranza violati.

L’ennesimo capitolo di questa faida ha come protagonista le leggendarie scarpe “Stan Smith” di Adidas la scarpa da tennis tipica degli anni ’70 dedicata al famoso campione americano che vinse Wimbledon nel 1972.

Un successo per Adidas e le Stan Smith, diventate con gli anni un’icona pop nel mondo delle sneaker: dal 1971 ne sono stati venduti ben cinquanta milioni di esemplari.

Puma ha accusato il rivale di aver violato, per la suola dell’edizione speciale Stan Smith Boost, due modelli di design registrati a proprio nome. E ha chiesto il blocco totale della vendita del celebre modello di scarpe.

La conclusione dei giudici del tribunale di Braunschweig, dopo aver accuratamente esaminato il modello in questione è che ci sono differenze rilevanti tra il modello protetto della Puma e la “Stan Smith Boost”.

Prima ancora che il tribunale potesse annunciare la sua decisione, Puma ha deciso di ritirare il suo ricorso.

Questa volta Adidas è uscita vincitrice, ma quanto durerà questa tregua tra i due colossi dello sport in eterna lite?

Logo Fiammenghi Fiammenghi footer

Lo studio Fiammenghi - Fiammenghi è un'associazione professionale di consulenza tecnica legale nel campo della proprietà industriale.

Contatti

Fiammenghi-Fiammenghi srl -  Via delle Quattro Fontane, 31, Roma - P. IVA: 14499291004 -  Privacy e Cookie Policy - Powered by Xonex Web Agency